palazzolo acreide - cittą patrimonio dell'umanitą - world heritage list unesco - cittą barocche del val di noto siracusa siculi greci romani bizantini arabi normanni barocco e liberty tradizioni popolari musei etnoantropologici casa museo antonino uccello in sicilia a siracusa turismo tourism san sebastiano san paolo teatro greco iblei sicilia akrai greek theatre in sicily

ITA ENG

Menu

..:: CENTRO STUDI IBLEI ::..

 
TRA LE PECULIARITA' DI PALAZZOLO:

 

 

HOME

Palazzolo Acreide
Notizie storiche
Notizie di tradizioni popolari
Notizie di carattere geologico
 
LA ZONA ARCHEOLOGICA
 
IL CENTRO STORICO
 
FOTOGRAFIE: IL BAROCCO
 
IL COMUNE
 
IL CENTRO STUDI IBLEI
 
PALAZZOLO E IL CINEMA
 
TEATRO CLASSICO DEI GIOVANI
 
RAPPRESENTAZIONI CLASSICHE
 
ARTICOLI SU PALAZZOLO
 
PUBBLICAZIONI SU PALAZZOLO
 
FOTOGRAFIE STORICHE
 
CARTINA DI PALAZZOLO
 
EVENTI
 
INFORMAZIONI UTILI
 
LINKS
 
CONTATTI
 
 

 
 

 
Web Palazzolo-Acreide.it

COLLEGAMENTI

 
Palazzolo Acreide
La cittą di Palazzolo Acreide: 3000 anni di storia tra Siculi, Greci, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni. Barocco e Liberty
La Casa-museo di Antonino Uccello
Sito informativo sull'etnoantropologo Antonino Uccello e visita virtuale della Casa-museo di Palazzolo Acreide (SR)

Centro Studi Iblei
Centro di documentazione multimediale su Antonino Uccello, l'area iblea e le province di Siracusa e Ragusa

Musei etnoantropologici in Italia
Portale informativo sui Musei Etnoantropologici presenti in Italia
Le Cittą Barocche del Val di Noto
Le otto cittą tardo barocche del Val di Noto inserite nella World Heritage List Unesco
I luoghi del lavoro contadino
Itinerario etnoantropologico intercomunale tra Buscemi e Palazzolo Acreide (Siracusa)
Andrea Latina - Arte e dintorni
Il sito del pittore Andrea Latina di Palazzolo Acreide (SR) - Dipinti ad olio, chine, fotografie

 

 

EVENTI:

 

 

 

 

L'Associazione Culturale "Centro Studi Iblei" si occupa dello studio, valorizzazione e divulgazione del patrimonio culturale, naturalistico, archeologico, storico, artistico, etnoantropologico del territorio ibleo e della personalitą e le opere di Antonino Uccello.

 

A CHI SI RIVOLGE

I soggetti a cui si rivolgono i servizi messi a disposizione dal Centro Studi Iblei sono:

  • Studiosi;

  • Studenti;

  • Turisti;

  • Quanti altri desiderino avere informazioni sulla zona iblea.

 

STRUMENTI A DISPOSIZIONE

  • Con l'ausilio della potenza e della flessibilitą propri dei mezzi informatici, il Centro Studi Iblei mette a disposizione dei visitatori un avanzato sistema multimediale che offre tramite testi, immagini, video, foto, audio un percorso di navigazione articolato su pił livelli e visite virtuali dei beni archeologici, artistici, etnoantropologici, storici, naturalistici presenti nella zona Iblea;
     

  • Un centro di raccolta relativo all'opera etnoantropologica e letteraria di Antonino Uccello;
     

  • Una biblioteca sia cartacea che multimediale  specializzata in testi archeologici, artistici, etnoantropologici, storici, naturalistici sulla zona Iblea e sulla Sicilia, con oltre 300 testi da consultare;
     

  • Collegamento telematico della biblioteca del Centro Studi Iblei con gli OPAC (On Line Public Access Catalog);
     

  • Fototeca, Videoteca, Audioteca sulla zona Iblea;
     

  • Un network di siti internet e portali relativi all'informazione turistica e ai prodotti tipici della zona iblea;
     

  • Collaborazioni con enti pubblici, enti privati, organizzazioni, associazioni, societą, personalitą, a livello italiano, europeo, extraeuropeo;
     

  • Proposta di pacchetti turistici (comprensivi di visita al Centro Studi Iblei, visite guidate ed escursioni a Palazzolo Acreide e nei territori circostanti, gastronomia tipica, soggiorno) per un turismo di qualitą con soggiorno prolungato.

 

CLICCA QUI PER VISITARE IL SITO DEL
CENTRO STUDI IBLEI

 

 

 

 

 
Il riconoscimento da parte dell'Unesco e la conseguente inclusione tra le "Cittą Barocche del Val di Noto": Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa Ibla, Scicli.
 

 
Una zona archeologica tra le pił antiche nel panorama italiano, il cui tessuto urbano si č mantenuto discretamente integro e in cui si possono osservare le varie stratificazioni storiche: le necropoli sicule risalenti al XII sec. a. C., le rovine della polis greca e le successive ricostruzioni ad opera di romani e bizantini.
 

 
Un museo etnoantropologico, la "Casa-museo" fondata da Antonino Uccello, tra i pił antichi d'Italia e conosciuto in tutto il mondo.
 

 
Le sculture rupestri denominate "Santoni", il pił completo e vasto complesso figurativo relativo al culto della Magna Mater.
 

 
I resti del castello normanno e la circostante struttura urbanistica medioevale.
 

 
Un centro storico di grande valore architettonico, fortemente caratterizzato da un'architettura Barocca, frutto della ricostruzione post-terremoto del 1693 e, successivamente,  dalla stagione del Liberty.
 

 
Le manifestazioni religiose come la festa di S. Paolo e di S. Sebastiano, conosciute in tutta la Sicilia.
 

 
Il Festival internazionale del Teatro Classico dei Giovani, che richiama ogni anno studenti provenienti da ogni parte d'Europa.
 

 
Altre manifestazioni come le varie mostre proposte alla Casa-museo, la Mostra mico-naturalistica akrense, la Rassegna agroalimentare dei prodotti e piatti tipici palazzolesi, la mostra natalizia "I presepi, arte e tradizione".
 

 
Un carnevale tra i pił antichi di Sicilia, con sfilate di carri allegorici, gruppi in maschera, sagra della salsiccia, veglioni.
 

 
Un paesaggio estremamente vario, in cui dominano le cave iblee, con la Riserva Naturale Orientata di Cava Grande e la Riserva Naturale Valle dell'Anapo-Pantalica.
 

 
La presenza, nel raggio di pochi chilometri, di importanti siti archeologici e storici come Noto Antica, Kasmenai, Avola Antica, Castelluccio, Pantalica, le varie chiesette rupestri bizantine con affreschi sparse nel territorio, ecc.
 

 
Un mulino ad acqua funzionante con annesso Museo della macina, presente nel territorio comunale, gestito dall'Associazione per la conservazione della cultura popolare degli Iblei.
 

 

 

 

     
 

 

 
     
 

 
     
 

 

 
     
 

Questo sito č nato da una collaborazione tra:

 
     


Centro di documentazione multimediale su Antonino Uccello e sull'area Iblea e le province di Siracusa e Ragusa. Visite virtuali dei beni archeologici, artistici, etnoantropologici, storici, naturalistici.

 


Andrea Latina
 



 

Centro Studi Iblei

 

Istituto Studi Acrensi