ITA ENG

Menu

..:: NOTIZIE DI TRADIZIONI POPOLARI ::..

 
TRA LE PECULIARITA' DI PALAZZOLO:

 

 

HOME

Palazzolo Acreide
Notizie storiche
Notizie di tradizioni popolari
Notizie di carattere geologico
 
LA ZONA ARCHEOLOGICA
 
IL CENTRO STORICO
 
FOTOGRAFIE: IL BAROCCO
 
IL COMUNE
 
IL CENTRO STUDI IBLEI
 
PALAZZOLO E IL CINEMA
 
TEATRO CLASSICO DEI GIOVANI
 
RAPPRESENTAZIONI CLASSICHE
 
ARTICOLI SU PALAZZOLO
 
PUBBLICAZIONI SU PALAZZOLO
 
FOTOGRAFIE STORICHE
 
CARTOLINE VIRTUALI
 
CARTINA DI PALAZZOLO
 
VACANZE A PALAZZOLO
 
EVENTI
 
INFORMAZIONI UTILI
 
LINKS
 
LIBRO VISITATORI
 
CONTATTI
 
 

 
 

 
Web Palazzolo-Acreide.it

Vi consigliamo:


Visita il sito


Visita il sito


Visita il sito

IBLEI NETWORK

 
Palazzolo Acreide
La città di Palazzolo Acreide: 3000 anni di storia tra Siculi, Greci, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni. Barocco e Liberty
Akrai
La zona archeologica di Akrai, città fondata dai Greci di Siracusa nel 664 a.C., a Palazzolo Acreide (SR)
La Casa-museo di Antonino Uccello
Sito informativo sull'etnoantropologo Antonino Uccello e visita virtuale della Casa-museo di Palazzolo Acreide (SR)
IBLEI.it
Portale sul Turismo a Siracusa e Ragusa. Itinerario archeologico, etnoantropologico, storico, artistico, naturalistico
Le Citta Barocche Del Val Di Noto
Le otto città tardo barocche del Val di Noto inserite nella World Heritage List Unesco
Sicily Bed & Breakfast.it
I Bed and Breakfast della Sicilia ordinati per province
Tuscany Bed & Breakfast.it
I Bed and Breakfast della Toscana ordinati per province
Lucca Tourism.eu
Portale turistico sulla città di Lucca in Toscana
Tuscany Farm Holidays.eu
Gli Agriturismi della Toscana ordinati per province
Tuscany Tourism.eu
Portale turistico sulla Toscana. Elenco di bed & breakfast, agriturismi, case vacanza in Toscana.

Centro Studi Iblei
Centro di documentazione multimediale su Antonino Uccello, l'area iblea e le province di Siracusa e Ragusa

I luoghi del lavoro contadino
Itinerario etnoantropologico intercomunale tra Buscemi e Palazzolo Acreide (Siracusa)
Andrea Latina - Arte e dintorni
Il sito del pittore Andrea Latina di Palazzolo Acreide (SR) - Dipinti ad olio, chine, fotografie
Musei Etnoantropologici in Italia
Portale informativo sui Musei Etnoantropologici presenti in Italia
Oasi di Vendicari
La splendida oasi naturalistica di Vendicari
Olio Ibleo
L'olio DOP "Monti Iblei", dal caratteristico sapore. Storia dell'olio ibleo a cura di Rosario Acquaviva e Antonino Uccello
Ceramiche di Caltagirone
Il negozio di ceramiche di Caltagirone a Palazzolo Acreide (SR)
Terrecotte Iblee
Il negozio di terrecotte artistiche  iblee a Palazzolo Acreide (SR)
Sedie italiane
Portale sulle aziende che producono sedie in Italia

 

 

EVENTI:

 

 

 

 

 

Le manifestazioni che hanno una antica tradizione popolare nel paese sono: le feste in onore di S. Paolo, S. Sebastiano, San Michele, l’Addolorata, la Santa Pasqua, il Carnevale e le “rappresentazioni classiche”.
Festa di S. Paolo. La "sciuta" delle tredici del 29 giugnoLe feste in onore dei Santi si svolgono quasi tutte con uno stesso cerimoniale, ma quelle più intense di momenti emotivi e di coinvolgimento popolare sono quella in onore di S. Paolo, patrono della città, quella di S. Sebastiano e quella dell’Addolorata.
Esse sono sorte come feste di quartiere; in tempi lontani, ma anche recenti, hanno provocato dispute campanilistiche a volte violente.
I festeggiamenti, fino agli anni ’60, duravano circa una settimana in quanto si tenevano, per l’occasione, fiere di bestiame note in tutta la Sicilia. Oggi i festeggiamenti durano tre giorni. Nel primo giorno si svolge una serata di “musica leggera” al Giardino Pubblico (a sirata a villa). Nel secondo giorno (a vigilia) avviene la svelata del santo nell’altare maggiore della chiesa di appartenenza (a sciuta ra cammira).
Festa di S. Sebastiano - ProcessioneIl terzo giorno è il più intenso di emozioni ed è quello dei festeggiamenti veri e propri: le messe solenni, quelle cantate, il panegirico e alle tredici, forse il momento più toccante, l’uscita del santo dalla chiesa, (a sciuta ri manziornu), tra scampanii, sparo di bombe e lancio di “nzareddi”, portato, secondo la tradizione, a spalla (a spadda nura) e seguito da fedeli, soprattutto donne, a piedi scalzi (u viaggiu scausu), che adempiono allo scioglimento di un voto.
Il santo viene fatto uscire anche di sera, verso le ore 20.00, e condotto per tutto il paese, secondo canonici itinerari, accompagnato dalle bande musicali e dai fedeli. I festeggiamenti si concludono nella tarda notte o nelle prime ore del mattino con l’esibizione di cantanti di grido o altri spettacoli e con il grande finale di artistici fuochi d’artificio.


 

FESTEGGIAMENTI DEI SANTI


S. Paolo, 27-28-29 giugno
S. Sebastiano, 8-9-10 agosto
La SS. Addolorata, 2a domenica di settembre
San Michele, ultima domenica di settembre


 
Per la Santa Pasqua, la morte e la resurrezione di Gesù vengono tradizionalmente ricordate con l’approntamento dei sepolcri (i sepulcra) nelle chiese del paese, il giovedì santo, e con simbolici dolci pasquali.

Carnevale


Antica nel tempo è la tradizione del Carnevale. Fino agli anni sessanta si approntavano nelle due piazze principali i veglioni (i vagliuna) con i botteghini dove si giocava al “sottonovanta” e dove si danzava.
Oggi il Carnevale consiste in balli in piazza e nei locali notturni, in sagre di salsiccia, trote e “cavatieddi” ed in due grandi sfilate di carri allegorici e di gruppi mascherati, la domenica ed il martedì prima delle Ceneri.
Nei mesi estivi (luglio ed agosto), ormai una consuetudine, al teatro greco si effettuano le recite di commedie e tragedie di autori classici latini e greci: “rappresentazioni classiche”.
Dal 1991, ogni due anni, a maggio, sempre al teatro greco, si realizza il “Festival internazionale del teatro classico dei giovani”, organizzato dall’I.N.D.A. per gli studenti delle scuole superiori.

 

Festival internazionale del teatro classico dei giovani

Festival internazionale del teatro classico dei giovani

 
Il riconoscimento da parte dell'Unesco e la conseguente inclusione tra le "Città Barocche del Val di Noto": Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa Ibla, Scicli.
 

 
Una zona archeologica tra le più antiche nel panorama italiano, il cui tessuto urbano si è mantenuto discretamente integro e in cui si possono osservare le varie stratificazioni storiche: le necropoli sicule risalenti al XII sec. a. C., le rovine della polis greca e le successive ricostruzioni ad opera di romani e bizantini.
 

 
Un museo etnoantropologico, la "Casa-museo" fondata da Antonino Uccello, tra i più antichi d'Italia e conosciuto in tutto il mondo.
 

 
Le sculture rupestri denominate "Santoni", il più completo e vasto complesso figurativo relativo al culto della Magna Mater.
 

 
I resti del castello normanno e la circostante struttura urbanistica medioevale.
 

 
Un centro storico di grande valore architettonico, fortemente caratterizzato da un'architettura Barocca, frutto della ricostruzione post-terremoto del 1693 e, successivamente,  dalla stagione del Liberty.
 

 
Le manifestazioni religiose come la festa di S. Paolo e di S. Sebastiano, conosciute in tutta la Sicilia.
 

 
Il Festival internazionale del Teatro Classico dei Giovani, che richiama ogni anno studenti provenienti da ogni parte d'Europa.
 

 
Altre manifestazioni come le varie mostre proposte alla Casa-museo, la Mostra mico-naturalistica akrense, la Rassegna agroalimentare dei prodotti e piatti tipici palazzolesi, la mostra natalizia "I presepi, arte e tradizione".
 

 
Un carnevale tra i più antichi di Sicilia, con sfilate di carri allegorici, gruppi in maschera, sagra della salsiccia, veglioni.
 

 
Un paesaggio estremamente vario, in cui dominano le cave iblee, con la Riserva Naturale Orientata di Cava Grande e la Riserva Naturale Valle dell'Anapo-Pantalica.
 

 
La presenza, nel raggio di pochi chilometri, di importanti siti archeologici e storici come Noto Antica, Kasmenai, Avola Antica, Castelluccio, Pantalica, le varie chiesette rupestri bizantine con affreschi sparse nel territorio, ecc.
 

 
Un mulino ad acqua funzionante con annesso Museo della macina, presente nel territorio comunale, gestito dall'Associazione per la conservazione della cultura popolare degli Iblei.
 

 

 

     
 

 
     
 

 
     
 

 
     
 

Questo sito è nato da una collaborazione tra:

 
     


CANTIERI MULTIMEDIALI - Realizzazione Siti Internet e Prodotti Multimediali a Palazzolo Acreide (SR)

 


Centro di documentazione multimediale su Antonino Uccello e sull'area Iblea e le province di Siracusa e Ragusa. Visite virtuali dei beni archeologici, artistici, etnoantropologici, storici, naturalistici.
 



 

Cantieri Multimediali

Centro Studi Iblei

Istituto Studi Acrensi